Politiche Giovanili e per l’Infanzia

Di seguito l’elenco dei punti che la LISTA CIVICA APERTAMENTE intende realizzare per focalizzarsi in maniera ottimale sulla crescita e la maturazione dei ragazzi e dei bambini di Botrugno:

AMMINISTRAZIONE BABY
Promuovere l’elezione e l’insediamento di un’Amministrazione “baby”, che serva a sollecitare l’Amministrazione Comunale sulle tematiche ed i problemi dell’infanzia e l’adolescenza, e a formare le nuove generazioni in senso civico.
ASCOLTO E DIALOGO
Creare canali di ascolto dei bisogni giovanili e strumenti di elaborazione e valutazione delle politiche pubbliche (forum, consulte giovanili) come sistemi di dialogo permanenti e non occasionali.
INFORMA GIOVANI
Rendere più innovativo, fruibile e accessibile il servizio Informa-giovani in modo da agevolare la ricerca di informazioni sulle opportunità di lavoro e formazione: piattaforma online, pagina facebook e app telefonica; insieme ad un reale spazio di ascolto, consultazione e sostegno nella ricerca di esperienze lavorative (compilazione cv, partecipazione bandi per esperienze formative e/o accesso a finanziamenti per Start-Up giovanili).
SCAMBI E PROGETTI FORMATIVI
Creare uno strumento informativo (all’interno dello SPORTELLO SOCIALE) che promuova la partecipazione dei giovani a scambi interculturali, progetti SVE (servizio volontario europeo), tirocini formativi e viaggi all’estero per studenti.
INTERNET PER TUTTI
Internet per tutti, garantendo un servizio Wi-fi libero, gratuito ed esteso all’intero territorio botrugnese.
CORSI DI FORMAZIONE
Investire in Corsi di formazione (in collaborazione con le Università, gli enti pubblici e privati) che favoriscano l’accesso dei giovani al mondo del lavoro.
BIBLIOTECA COMUNALE
Affidare la gestione della biblioteca comunale  agli studenti, coadiuvati dai docenti e da volontari delle associazioni per l’organizzazione di aule studio, incontri, presentazioni libri e letture collettive. Questa misura sostiene la condivisione del valore della cultura e della conoscenza e la responsabilizzazione dei giovani nei confronti  dei beni pubblici.

Torna alla pagina Sociale, Cultura e Sport

Shares

Shares