Salute e Ambiente

Per legge il Sindaco è il responsabile della salute della popolazione del suo territorio e il Consiglio Comunale condivide questa responsabilità.Soprattutto, deve prendere provvedimenti se le condizioni ambientali peggiorano, se esistono rischi incombenti e informarne tempestivamente la popolazione.

Il territorio del Comune di Botrugno, in questi anni, è stato ed è tuttora interessato dalle tante minacce per la salute dei propri cittadini che sono presenti nel territorio salentino:

  • un inceneritore di biomasse in fase di autorizzazione accanto allo stabilimento SAL.GEL. a San Cassiano;
  • una fonderia a Muro a qualche chilometro dalle abitazioni;
  • la Copersalento a Maglie attiva fino al 2010;
  • varie discariche a cielo aperto disseminate sul proprio territorio;
  • la presenza ancora consistente di tetti in amianto tra le abitazioni.

Solo per citare i rischi certi mai affrontati.

La LISTA CIVICA APERTAMENTE intende finalmente tutelare la salute dei cittadini botrugnesi lavorando assiduamente su tutto ciò che in tema ambientale potrà portare beneficio all’intera comunità. Pertanto la LISTA CIVICA APERTAMENTE intende:

PREDISPORRE UNO SPORTELLO AMBIENTE
Tale Sportello avrà il compito di coordinare tutte le iniziative di informazione e sensibilizzazione sul tema ambientale; nonchè aiutare nel disbrigo di pratiche burocratiche.
BOTRUGNO AMIANTO ZERO
Incentivare, con fondi comunitari o regionali, lo smaltimento di tutto l’amianto ancora presente nel territorio comunale, fornendo un concreto aiuto economico ai cittadini che ne facciano richiesta e avviando campagne di sensibilizzazione sui rischi connessi al suo utilizzo.
QUALITA' DELL'ARIA
In collaborazione con l’ARPA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente), o in proprio, attraverso fondi comunali, predisporre una centralina comunale in pianta stabile per monitorare la qualità dell’aria con rendicontazioni pubbliche e disponibili in tempo reale  a tutti, andando a denunciare agli organi preposti eventuali illeciti rilevati. Avviare controlli a  campione cadenzati sulla qualità dell’acqua e del terreno.
RECUPERO E RIUTILIZZO DI RAMAGLIE E FOGLIAME
Creare aree preposte per il recupero delle ramaglie e del fogliame:  durante il periodo di pulizia e “rimonda” degli uliveti e dalle manutenzioni  domestiche si viene a creare del materiale che può essere recuperato a costo zero da aziende per la fabbricazione di semilavorati del legno o per la produzione di energia. Con quest’intervento contiamo di risolvere due problemi: il primo , la qualità dell’aria, che in alcuni periodi dell’anno diventa irrespirabile; il secondo, l’abbattimento dei volumi di rifiuti da scarti di potatura.
DEFINIZIONE DELLE PROBLEMATICHE AMBIENTALI
Avviare un progetto ambientale che, con la collaborazione delle professionalità locali, medici e tecnici del settore, miri all’individuazione e alla definizione delle problematiche ambientali a Botrugno. Allo stesso tempo, avviare una più stretta collaborazione con i Comuni limitrofi, per creare una rete di controllo e pulizia, dove ogni Amministrazione funga da sentinella per una più corretta tutela ambientale.
PULIZIA DELLE NOSTRE TERRE
Avviare un processo di “pulizia delle nostre terre” da tutti quei rifiuti e dalle discariche abusive, fornendo al cittadino la concreta possibilità di smaltimento dei propri rifiuti speciali a costo zero e/o con interventi economici a sostegno.
ATTENZIONE ALLA SALUTE DEI BAMBINI
Avviare una forte campagna di sensibilizzazione sul problema dell’Obesità Infantile, di un corretto Stile Alimentare, sostenere l’attività motoria e l’utilizzo della Bicicletta con percorsi ludici per bambini, nella gestione del servizio mensa nella scuola promuovere l’utilizzo di prodotti biologici, tipici, tradizionali e del mercato equo solidale.
UN ALBERO PER OGNI BAMBINO
Creare dei BOSCHI URBANI tematici (specie autoctone, frutteti, ecc.) con la piantumazione di un albero per ogni bambino nato, a partire dal 2014. Vicino ad ogni albero piantato verrà affissa una targhetta con il nome, la data di nascita e la qualità della pianta. È un progetto per  sensibilizzare tutti (genitori e bambini)  al rispetto della natura, partendo dal primo giorno di vita.
MANUTENZIONE VERDE PUBBLICO
Affidare, per ciò che riguarda i costi per la manutenzione del verde pubblico, tale servizio a soggetti o aziende private che in cambio riceverebbero la possibilità di inserire i propri cartelli pubblicitari gratuitamente, senza costi di affissione.
Shares

Shares